Saper lavorare in gruppo, nell’attuale mondo del lavoro può essere definita una skill tutti gli effetti. Il team working permette di massimizzare quelle che sono le proprie capacità rendendole disponibili anche agli altri elementi del team, con lo scopo di ottenere il migliore dei risultati. Nelle prossime righe dunque, scopriremo insieme quali sono le difficoltà e i benefici del team working, e quanto è importante oggi avere questa skill a lavoro.

Team working: cos’è?

coworking
lavoro ibrido

Il team working è una soft skill fondamentale in moltissimi ambiti lavorativi, e permette di ottimizzare le proprie capacità condividendole con gli altri appartenenti del gruppo. Lo scopo? Ottenere il migliore dei risultati. Riuscire a lavorare in team però, non è semplice come possa sembrare, dal momento che è necessario dare spazio a tutti, cooperare, ma anche essere in grado di far valere le proprie idee.

Ma questa fatica viene ampiamente ripagata dai vantaggi del team working, perché una squadra che lavora all’unisono, coordinata per un unico obiettivo, è quasi una garanzia di successo. Al giorno d’oggi, sono sempre più numerose le aziende che richiedono questa capacità per qualsiasi ruolo da ricoprire, che si tratti di figure junior o senior. In altre parole parliamo di un requisito che non può mancare in nessun curriculum.

Come fare team working

Abbiamo detto che il team working è una skill sempre più valutata durante i colloqui, perché ritenuta fondamentale da moltissime aziende. Tale capacità quindi, deve essere sviluppata per essere aggiunta al curriculum. Ma come fare? Di seguito gli accorgimenti principali:

• Affinare le capacità di delega.

Per lavorare in team è necessario delegare, dal momento che fare tutto da soli significa andare contro la finalità stessa del gruppo. Proprio per questo motivo è necessario pianificare e organizzare con attenzione le task di ogni elemento, responsabilizzandolo e invitandolo a svolgere il suo compito nel migliore dei modi.

• Prediligere gruppi eterogenei.

 

Un gruppo di lavoro davvero forte deve contare al suo interno elementi differenti. Questo perché i punti di vista e le competenze di ognuno permettono di affrontare un qualsiasi progetto in maniera completa.

• Ascoltare ogni punto di vista.

Tra i maggiori benefici del team working troviamo proprio il fatto che ogni membro del team può avere una visione differente. Il consiglio dunque, è quello di non limitarsi mai solamente alle proprie idee, perché molto spesso da altre persone è possibile imparare moltissimo.

 Motivare il gruppo.

La motivazione in un gruppo è di importante, e proprio per questo motivo è necessario non perdere mai la calma. Le tensioni possono solamente generare malcontento in un team. Fondamentale quindi incitare il gruppo, ma anche pretendere la stesso atteggiamento positivo da tutti.

• Comunicare in ogni momento.

L’aggiornamento e il confronto sono due azioni centrali del team working. Ogni elemento del gruppo dovrà essere a conoscenza di cosa gli altri stiano facendo, lo stato di avanzamento del progetto, ma anche di qualsiasi difficoltà che potrebbero trovare una soluzione collaborando.

successo imprenditoriale
successo imprenditoriale

Inutile sottolineare come anche l’ambiente di lavoro possa fare la  differenza.

Uno spazio confortevole destinato al coworking permette al team di sentirsi a proprio agio, ma anche di avere tutti gli strumenti indispensabili per svolgere al meglio il proprio lavoro, sia personale che di gruppo. La possibilità di interagire con gli altri membri del team, nell’ambiente adeguato, viene preservata e incentivata, al pari della creatività del gruppo stesso.

Vieni a scoprire il nostro Coworking, dall’4 all’8 di ottobre respira gratis l’aria del Coworking Spazio Daruma e partecipa alla seconda edizione dell’Open Week 2021. 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *